dalle Cronache di DreamALOT


anno 14°, mese 10°, 17° giorno

[ TECHE DELLA RESISTENZA ] La Resistenza Interna.

Morte all'Impero. Come avrete certamente saputo, alcuni sopravvissuti alla Resistenza Interna al Borgo sono riusciti a raggiungere le rive dell'Averno, viaggiando grazie al potere Arcano: là sono stati accolti dai Maghi del Crepuscolo ed alcuni rappresentanti della Compagnia. Attualmente Ather Rynden è stato accompagnato altrove ove è stata predisposta la sua accoglienza. Agli altri Ibridi sopravvissuti, in totale sei, è stato offerto il rifugio delle nostre grotte ai Picchi Gemelli, in quanto loro desiderio è infatti quello di stare soli, cacciare, e isolarsi fino a quando potranno scontrarsi con il nemico. Dobbiamo stare attenti perchè si tratta di ciò che rimane di persone che non hanno più alcun futuro se non il desiderio di morire trascinandosi dietro il loro nemico; ma il siero che li ha mutati sussurra alle loro menti e se attenderanno troppo a lungo, potranno divenire il nemico loro stessi. Poichè hanno viaggiato con il Potere, gli Inaniani potrebbero trovare il modo di seguirne le tracce, come già fecero in passato. Possiamo quindi attenderci una loro visita, magari quella dei Nek'tars che già si misero allora sulle orme delle Soglie Dimensionali che condussero nella valle i rifugiati della Cittadella. Dobbiamo essere tutti al corrente di chi stiamo parlando: perchè non è saggio ignorare creature di tale antichità e Potere. Ed è per questo che ho necessità di predisporre un valido sistema di protezione sia presso le Rive dell'Averno, sia presso le grotte dove gli Ibridi hanno trovato protezione. Una squadra composta dagli abitanti delle Terre dei Picchi è già stata stanziata presso le due zone, ma abbiamo bisogno dell'apporto della Resistenza tutta. Come ho già avuto modo di avvertire qualcuno, vorrei instaurare delle ronde presso i vari punti, composte da coppie di guerrieri e fruitori di magia, affinchè ogni evenienza sia messa in conto. Ai Maghi del Crepuscolo la competenza di elaborare un rituale come quello approntato al tempo delle incursioni dei Nektars e risultato piuttosto efficace, questione che malauguratamente potrebbe ripetersi una seconda volta: a riguardo potete cercare Fein Loth, Evoker del Crepuscolo. Avrei inoltre bisogno della collaborazione di coloro che si dichiarano esperti in fatto di trappole e difesa territoriale, che mi cerchino o mi scrivano, è molto urgente. In ogni caso anche mia sorella Laurelin e Kernas Horlbar sono disponibili ad accogliervi presso le terre dei Picchi Gemelli. Per ora questo è quanto, _____Ehilan Malatesta

Ehilan


anno 14°, mese 10°, 16° giorno

[TECHE DELLA RESISTENZA] Rotte di Navi Inaniane

Nuctemeron. Qualche tempo fa è stata rinvenuta- tra altre carte- una mappa che indica quelle che presumiamo essere state le rotte di alcune navi inaniane, risalenti al Tempo in cui il Sogno era ancora sotto il dominio del nemico. La meta della rotta blu ci era già nota: conduceva a quel Castello Nero che, scoprimmo, gli Inaniani avevano sfruttato per immagazzinare alcuni beni sottratti alle nostre Terre. Indagheremo ora a riguardo della gialla e della verde. Della prima si occuperà l'Evoker Astaroth, in collaborazione con la Compagnia di Ehilan e con le genti dell'Ovest. Della seconda si occuperà l'Evoker Kerym, in collaborazione con la Compagnia di Ehilan: e come già abbiamo contattate le genti dell'Ovest in merito alla rotta gialla, che va a insinuarsi nella loro Terra così ora tendiamo la mano a quelle del Sud, poichè è a meridione che giunge il tragitto della verde. Ci siamo chiesti se queste carte fossero così vecchie, ormai, da essere ancora significative o meno: l'Evoker Kerym lo ha verificato per noi, e lascio a lei la parola in merito ai risultati della sua opera. Che questa mappa possa condurci a nuove scoperte, poichè molti sono i misteri che ancora ammantano gli Inaniani ai nostri occhi. L.T.E. Shalafi *** Nota di carico della F.I.O. Muharak D-46, I° semestre - anno 13° 40 ton - Cotone 10 barili - Pelle di Anguilla Tinquea 15 casse - Stoffa di Cortecciascura 9 casse - Kowar 2 casse - Platino 3 casse - Rwber 5 casse - Ossidiana 7 casse - Triquarzo 4 barili - Acqua di Ent 60 ton - Selvaggina di taglia media dalle Isole Corallo 35 ton - Selvaggina di taglia grande dalle Pianure Mukarram 10 ton - Frutta dall'Ailinghard ***

Laerenlee


anno 14°, mese 10°, 15° giorno

[Teche della Resistenza] Esame autoptico di razza aliena INSETTOIDE

Esame autoptico dei resti di soldati inaniani, caduti durante la liberazione dei Bastioni. Partecipano Merintra Xorlarrin e Victor Al’ahabi. Stato di conservazione dei resti: discreto. I resti esaminati non sono in numero e dimensioni sufficienti da dare come risultato uno studio apprezzabile, ma quello che si evince, come tratto che li accomuna tutti, è un’impronta anatomica affine agli insetti, per cui è stato deciso di riferirsi a questa razza come INSETTOIDE. Sono stati rinvenuti frammenti sia di esoscheletro che di endoscheletro, e questo ci ha indirizzati alla prima somiglianza con l’anatomia insettoide, mandando un sistema scheletrico portante come per le razze umanoidi. L’esoscheletro, tre frammenti della dimensione di circa un pollice, ha un colore che vira dal verde al bruno, verosimilmente alterato dall’esposizione al gelo prima e dall’inizio della decomposizione poi. Consistenza porosa e coriacea. L’endoscheletro è stato esaminato in quattro frammenti, uno toracico e i rimanenti collegabili alla testa, nello specifico al tentorio. I frammenti di muscolatura sono ricollegabili agli arti, ma non è stato possibile stabilire se arti inferiori o superiori. Le fasce muscolari sono di tipo striato, esattamente come negli insetti. Infine, a confutare ogni possibile dubbio su questa somiglianza, l’ultimo brandello è chiaramente l’emocele, quella cavità all’interno del corpo degli insetti in cui scorre l’emolinfa. Poche, pochissime tracce di quest’ultima. Nel complesso non è stato possibile stimare una media di altezza, di dimensioni, di peso dei soggetti, ma solamente sviluppare teorie a riguardo. Si rimandano approfondimenti nell’eventualit&agrav
e; di rinvenire soggetti integri o per lo meno solo parzialmente menomati. Perciò vi prego, ME NE REGALATE UNO INTERO, NON IMPORTA SE MORTO, BASTA CHE NON SIA RIDOTTO A BRANDELLI? Merintra Xorlarrin

Merintra